website in english language
saldature
saldature iso9001 saldature logo accredia

|Saldobrasatura|

Baruzzi Saldature realizza giunti saldati tramite la saldobrasatura manuale ed automatica, processo fondamentale per le giunzioni eterogenee, dove i pezzi da saldare sono costituiti da metalli differenti con un diverso punto di fusione.

La saldobrasatura, infatti, a differenza della saldatura autogena, non porta a fusione i materiali di base, che vengono solo riscaldati ad una temperatura inferiore al loro punto di fusione. Viene quindi fuso il solo materiale d'apporto e le temperature che entrano in gioco sono solitamente comprese fra 650° e 800° C.

La saldobrasatura permette l'unione di quasi tutti i metalli e permette di realizzare giunti saldati molto elastici e resistenti. Questo processo presenta sia le caratteristiche della saldatura autogena che quelle della brasatura ordinaria: dalla prima prende la preparazione dei bordi, il materiale e l'attrezzatura necessaria, mentre dalla seconda l'uso di un metallo d'apporto con un punto di fusione più basso di quello del metallo di base che non viene portato a fusione (come accade invece per la saldatura autogena), ma solamente scaldato.

La brasatura, detta anche brasatura capillare, è realizzata dalla Baruzzi Saldature con leghe per brasatura contenenti cadmio e leghe ecologiche esenti da cadmio.

Fasce di leghe ecologiche brasanti utilizzate:

 

Lega Brasante Composizione in % peso
Ag Cu Zn Altro
5662 56 19 17 55n-3GA
5600 56 22 17 5 Sn
5507 55 21 22 2 Sn
4576 45 27 25,5 2,5 Sn
4076 40 30 28 2 Sn
3876 38 31 29 2 Sn
3476 34 36 27,5 2,5 Sn
2576 25 40 33 2 Sn
4404 44 30 26
3075 30 38 32
2500 25 40 35
2009 20 44 36
1875 18 46 36

 

La brasatura viene effettuata disponendo il metallo base in modo tale che tra le parti da unire resti uno spazio capillare, si riscalda quindi il materiale base ad una temperatura inferiore a quella di fusione dello stesso, ma superiore a quella di fusione del metallo d'apporto. Questo è messo a contatto con il metallo base in modo che fonda e coli tra le parti da unire bagnandole completamente e formando il giunto brasato. Questo processo è particolarmente indicato per unire pezzi di piombo, zinco, ferro zincato, rame stagnato e leghe di stagno-piombo.

Le brasature vengono distinte a seconda del maggiore o minore punto di fusione del metallo d'apporto. Si dicono brasature dolci quelle effettuate con una lega saldante a basso punto di fusione (<400°C), mentre sono dette saldature forti quelle realizzate per l'unione di metalli e leghe metalliche aventi un elevato punto di fusione.

saldobrasatura su tubi in ottone saldobrasatura su tubi in ottone saldobrasatura su catenelle in ottone saldobrasature su oggetti in ottone saldobrasature su soffione in ottone per doccia saldobrasatura su maniglia in ottone


Diversi campioni di saldobrasature.